Industria 4.0 eleva l’automazione all’ennesima potenza: più efficienza, più produttività, maggiore sostenibilità e affidabilità. Senza dimenticare l’interazione uomo-macchina, resa più sicura dai robot collaborativi.

Industria 4.0 è una rivoluzione in tutti i sensi: connettività e analisi dei dati aprono nuove porte verso produttività, qualità, affidabilità.
Ma un concetto apparentemente semplice si può sviluppare in molti modi, anche in funzione delle necessità pratiche di ciascuna azienda: maggiore produttività per chi si occupa di grandi lotti, flessibilità per le imprese più piccole, affidabilità operativa e resilienza per chi deve assicurare la continuità. Il risparmio energetico, infine, ha recentemente assunto una nuova dimensione per ogni realtà manifatturiera.

Parola d’ordine: integrare
Esistono molti modi per applicare il concetto di Industria 4.0, ma una cosa è certa: nessuno può farlo da solo.
Integrare tra loro tecnologie e sistemi differenti è l’esempio lampante di come si possano ottenere rilevanti benefici sfruttando quanto disponibile in azienda. Conoscere lo stato delle diverse macchine, analizzarne i principali parametri operativi, intervenire per tempo per evitare qualsiasi problema, ottimizzare e semplificare l’operatività. Non esistono limiti: l’automazione industriale si integra con la connettività, con la climatizzazione e con i sistemi di sicurezza per creare scenari e prevedere i cicli di vita.
Integrazione e networking sono in questo caso due facce della stessa medaglia, fattori chiave per creare nuove soluzioni, supportarle con servizi dedicati, dotando il personale delle competenze necessarie a fare la differenza.

Cosa aspettarsi da Industria 4.0
Fin dove è possibile arrivare con Industria 4.0? Esistono validi esempi in ogni settore applicativo in grado di sfruttare ogni genere di tecnologia. Ad esempio, la robotica è sempre più protagonista nelle aziende, nella sua variante industriale o collaborativa, all’interno di linee di produzione dove uomo e macchine si completano.
Da qualunque lato la si osservi, è la svolta digitale a comandare questa rivoluzione, che include simulazioni e dei modelli digitali, gestione e manutenzione predittiva degli impianti e assistenza eseguita in virtuale da remoto.
A seconda delle necessità, possono essere intraprese specifiche strade al fine di aumentare l’efficienza, la produttività, la sostenibilità. Ma, è bene ricordarlo, nell’automazione industriale ogni applicazione necessita di uno studio personalizzato, frutto di competenza per capire i processi e interpretare scenari.
Per questo è opportuno conoscere le potenzialità delle più recenti tecnologie, saperle applicare e farle evolvere insieme all’utilizzatore. Ancora una volta, hardware e software sono potenti strumenti nelle mani di operatori capaci e formati, in grado di ottenere il massimo in ogni circostanza operativa.

Percorsi esperienziali

Predittiva

evoluzione tecnologica nella supervisione del lavoro

L'analisi dei dati e il machine learning sono alla base di specifici algoritmi utili per abilitare la manutenzione predittiva. Grazie all’elaborazione in cloud, in questa analisi rientrano anche tutte le informazioni storiche relative sia alla tipologia di macchina, sia ai singoli elementi e apparati. In tal modo si massimizzano le performance in termini di manutenzione e prevenzione dei guasti.
Digital Control

il controllo digitale in ambito produttivo (industria 4.0)

Il Piano Nazionale Industria 4.0 prevede uno standard di interconnessione, di bidirezionalità e sicurezza di trasmissione dei dati relativi ai processi produttivi. Attraverso la transizione tecnologica e facendo leva sugli appositi incentivi previsti dal piano, è possibile efficientare la produzione ottimizzando i costi di investimento.
Analysis

nuovi protocolli di gestione per l'efficientamento e il controllo

In ambito industriale i dati raccolti possono essere analizzati per fornire importanti informazioni al fine di migliorare l'efficientamento. Questo aspetto riguarda principalmente l'ambito energetico e si sviluppa attraverso il rilevamento in campo, la comunicazione al sistema di controllo tramite bus e la gestione tramite software dedicati.
Robotics

nuove frontiere dei sistemi antropomorfi

I robot collaborativi sono in grado di effettuare diverse operazioni (movimentazione di materiali, assemblaggio di componenti ecc.) con grande affidabilità e precisione, assicurando nel contempo la sicurezza del personale circostante.
Scegliere il robot con le caratteristiche più idonee è dunque cruciale per ottimizzare il ritorno di investimento.

Visiterò it's ELETTRICA

Partita iva trovata, selezionare la tipologia Fornitore Partita iva trovata, selezionare la tipologia Cliente La partita iva e il codice cliente non coincidono Codice Cliente/Partita iva non presente Selezionare la tipologia Non Cliente

OBBLIGATORIO
VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLE NOSTRE PROMOZIONI?
VUOI RICEVERE COMUNICAZIONI PERSONALIZZATE SOLO PER TE?

LIBERATORIA IMMAGINI E VIDEO